urzene

Urzene è una continua ricombinazione del paesaggio interiore dentro una spirale che si evolve in ascesa e in discesa. È sintesi degli opposti, dialettica di sacro e profano, moltiplicazione di eventi che si declinano e si realizzano negli incontri con il pubblico. È attraversamento di situazioni e congiunzioni di esistenze. È anche l’episodio di una sola volta.

Mira alla semplificazione per ridurre la complessità consapevole che la moltiplicazione di ogni processo creativo  fa parte della natura umana. È un catalogo di mondi estetici che chiedono, di esistere  La povertà degli allestimenti e delle scenografie risponde all’intenzione ecologica di non apparire artificialmente. Il corpo, la nostra prima dimora, ha infinite possibilità di creare e riempire lo spazio scenico. Urzene si materializza nel segno, nel gesto, nel corpo, nella parola e produce pubblicazioni e formazione.

Per scelta e per necessità sta ai bordi del mercato consapevole che gli effetti e i risultati delle proprie azioni non sempre possono apparire immediati.

Advertisements